VIETNAM - Hanoi

Tour di gruppo: Mosaico di Vietnam e Cambogia

  • Gruppo
  • Pacchetto Combinato , Volo + Tour di gruppo , Tour di gruppo
  • 11 giorni / 9 notti
  • 4 / 5 stelle superior
  • Pensione completa

Un mosaico di paesaggi e di etnie: un assaggio del Vietnam con i suoi colori e i suoi scorci ed un assaggio della storia e delle tradizioni Cambogiane.
Questo viaggio breve, ma intenso, vi permette di scoprire due paesi simili, ma allo stesso tempo differenti di entrare a contatto con le etnie che popolano questa terra, con la loro cultura, la loro tradizione e la loro storia. Vi permettera di scoprire il fascino di una terra ancora sconosciuta e misteriosa percorrendola da Nord a Sud per terminare in Cambogia, nel regno degli Khmer. Immergetevi nella storia e nella tradizione di questi due meravigliosi paesi.

Questo viaggio è di gruppo ma è completamente personalizzabile ed è possibile farlo su base privata

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

Programma di viaggio

1° giorno: Italia/Hanoi
Partenza con il volo intercontinentale Thai Airways o Singapore Airlines. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: Hanoi 
Arrivo ad Hanoi. Dopo il ritiro dei bagagli trasferimento in hotel. Tempo a disposizione per un primo approccio della città. Pernottamento.

3° giorno: Bangkok (Singapore)/Hanoi
Arrivo in mattinata e coincidenza con il volo per Hanoi. Arrivo e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio visita della capitale del Vietnam: abitata sin dal III secolo e rifondata nel XI secolo dalla dinastia che liberò il Paese dalla dominazione cinese, il suo volto attuale risale al periodo francese come dimostrano i numerosi edifici coloniali ed i grandi viali alberati: passando davanti all'imponente Mausoleo di Ho Chi Minh si entrerà nel parco di quella che fu la Residenza del Governatore Generale d'Indochina e dove si trova la casa in cui visse il Presidente Ho Chi Minh. Non distante sorge la deliziosa "Pagoda a pilastro unico" eretta nel 1049 e di fronte ad essa la Pagoda Dien Huu. Il Van Mieu, il Tempio confuciano della Letteratura, fu la più antica Università asiatica e risale al 1070. Nel cuore della città si trova il Lago della Spada Restituita con l'isolotto del tempio della Montagna di Giada. Nel teatro situato sulle rive del Lago della Spada restituita si assisterà ad uno spettacolo unico al mondo dove gli attori sono delle marionette in legno che, accompagnate da suggestive musiche, recitano e danzano sull'acqua facendo rivivere le antiche storie della tradizione, gustose scene di vita quotidiana e vicende tratte dalle più poetiche leggende popolari. Cena e pernottamento.

4° giorno: Hanoi/Halong
Prima colazione. Partenza per la famosissima baia di Halong, formata da centinaia di isolotti emergenti dal mare: un'antica leggenda narra la nascita di questa meraviglia, formatasi dai resti della coda di un drago inabissatosi nel mare. Sosta lungo il tragitto al villaggio delle ceramiche di Bach Dang. Arrivo, imbarco e sistemazione nelle cabine della giunca. Inizio dell’escursione addentrandosi tra la miriade di isole, isolotti, faraglioni e scogliere entro le quali si aprono grotte ove stalattiti e stalagmiti disegnano le piú straordinarie scenografie naturali. Seconda colazione, cena e pernottamento a bordo.

5° giorno: Halong/Saigon
Prima colazione. La mattinata sarà ancora dedicata alla scoperta delle piú nascoste meraviglie della baia. Brunch a bordo della giunca. Sbarco e rientro ad Hanoi. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Saigon. Pernottamento.

6° giorno: Saigon
Prima colazione. In mattinata escursione a Cu Chi, la famosa cittadella sotterranea dei Vietcong che riuscirono a costruire sotto terra un'incredibile rete di magazzini, dormitori, armerie, cucine, infermerie e posti comando collegati tra loro da 250 chilometri di cunicoli e gallerie che resistettero, inviolati, a tutti bombardamenti e agli attacchi portati per anni e anni dalle truppe americane. Nella boscaglia emergono alcune strutture rese accessibili al pubblico e suggestivi manichini di Vietcong in armi montano la guardia nei punti strategici. Seconda colazione. Nel pomeriggio rientro a Saigon e nel pomeriggio visita della città iniziando con il War Remnants Museum, che potremmo tradurre come il “Museo dei ricordi che restano oggi della guerra”. Dopo una sosta nella piazza dove il periodo coloniale rivive nell’edificio delle Poste disegnato da Gustave Eiffel e nella neogotica cattedrale di Notre-Dame, si visiterà il più alto luogo sacro del culto taoista la Chua Ngoc Hoang, la pagoda dell'Imperatore di Giada, il cui arredo interno, le decorazioni, la statuaria e i simboli dell'autoritá delle divinitá sono di una ricchezza sorprendente, appena velata dalle nuvole di fumo che salgono dalle candele e dagli incensi. Si proseguirà poi per la vivace zona commerciale che va dalla via Dong Khoi, la “Rue Catinat” dei coloni francesi, alla piazza del grande mercato Ben Thanh. Pernottamento.

7° giorno: Saigon/Chau Doc
Prima colazione. Partenza verso il cuore delle localitá piú suggestive del delta del fiume Mekong. Arrivo all’imbarcadero e proseguimento a bordo di piccole imbarcazioni locali che penetrano nei rami del fiume e che portano fino al pittoresco mercato galleggiante di Cai Be cui fanno corona le vaste piantagioni di frutti tropicali. Si vedranno inoltre i tipici villaggi ed i caratteristici paesaggi del delta con la popolazione che vive quasi abbracciata a queste dense acque che da millenni sono portatrici di vita. Seconda colazione in una vecchia casa padronale lungo le rive dei canali del Mekong. Nel pomeriggio proseguimento per Chau Doc. Cena e pernottamento.

8° giorno: Chau Doc/Phnom Penh
Prima colazione. Partenza in barca veloce imboccando il canale che collega il Bassac al Mekong Inferiore e risalendo, si sosterà sulla riva per passare il posto di frontiera tra Vietnam e Cambogia. La navigazione proseguirà nello stupendo paesaggio fluviale con colture e villaggi che si affacciano sulle rive del Fiume e con la loro diversità, rendono evidente il passaggio tra due Paesi, due culture, due modi di vivere diversi. Arrivo a Phnom Penh in tarda mattinata. Seconda colazione. Nel pomeriggio visita del Museo Nazionale, prezioso scrigno che racchiude i capolavori della scultura khmer dal V al XIII secolo, e dell’area del Palazzo Reale con la Sala del Trono, in cui ancora oggi il Sovrano concede le sue udienze, e del contiguo complesso della Pagoda d’Argento. Pernottamento.

9° giorno: Phnom Penh/Angkor
Prima colazione. In mattinata partenza con il volo per Siem Reap. Arrivo ed inizio delle visite del sito archeologico: Angkor, luminosa capitale del grande regno khmer, é una delle più fulgide testimonianze che il genio umano seppe creare nel campo delle arti, dell'architettura e dell'urbanistica. Arrivo e inizio delle visite del grande complesso archeologico. Una delle più antiche costruzioni sacre è Prasat Kravan del 921. Sempre il mattone venne utilizzato per edificare nel 952 il Mebon, il tempio che sorgeva su un isolotto artificiale al centro del grande bacino del Baray orientale. Il Pre Rup, grandioso tempio montagna dai caldi colori ocra. L'uso dell'arenaria trionfa nel possente Ta Keo mentre i temi della classicità trovano prima espressione nel delizioso Thommanon. Seconda colazione in corso di visite. Pernottamento.

10° giorno: Angkor
Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita dei templi di Angkor: la più estesa area archeologica del mondo dove gli archeologi classificarono 276 monumenti di primaria importanza. Il capolavoro indiscusso dell’architettura e dell’arte khmer è comunque Angkor Vat con milleduecento metri quadri di raffinati bassorilievi che offrono la spettacolare testimonianza di un’arte figurativa di eccelsa raffinatezza. Le immagini che hanno creato il “mito” di Angkor si scoprono a Ta Prohm dove giganteschi alberi sorgono fra l’intrico di torri santuario, enormi radici avvolgono le gallerie, arbusti germogliano dai tetti di ogni costruzione ed il visitatore non riesce più a distinguere l’opera dell’uomo dalle creazioni della natura. Seconda colazione. Visita della cittadella fortificata di Angkor Thom con le sue imponenti mura e le splendide porte monumentali ed al suo centro il Bayon con i suoi bassorilievi di enorme realismo e forza espressiva che fanno corona a 54 torri-santuario. Intorno sorgono il Baphuon, l'antico Palazzo reale con il Phimeanakas, la Terrazza degli Elefanti e la Terrazza del Re Lebbroso. Pernottamento.

11° giorno: Angkor/Bangkok (Singapore)
Prima colazione. Partenza con il volo per Bangkok o Singapore. In serata coincidenza con il volo di rientro in Italia.

12° giorno: Bangkok (Singapore)/Italia
Partenza con il volo intercontinentale Thai Airways o Singapore Airlines. Pasti e pernottamento a bordo. Arrivo nella prima mattinata.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
16/12/19 / 26/12/19
Quota a persona in camera doppia
€ 2596
06/01/20 / 17/01/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877
13/01/20 / 24/01/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877
20/01/20 / 31/01/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877
27/01/20 / 07/02/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877
03/02/20 / 14/02/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877
10/02/20 / 22/02/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877
17/02/20 / 28/02/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877
24/02/20 / 06/03/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877
02/03/20 / 13/03/20
Quota a persona in camera doppia
€ 2877

Supplementi

dal 04/11/18 al 06/11/20
Supplemento camera singola
€ 658
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

Prezzi: I prezzi indicati sono espressi in euro e si intendono per persona in camera doppia.
Il costo del pacchetto include il passaggio aereo internazionale per raggiungere il Vietnam.

La quota comprende:
- Voli intercontinentali Singapore Airlines in classe turistica
- Sistemazione in camera a due letti con servizi privati negli hotel indicati in programma
- Cenone di Capodanno obbligatorio
- Trattamento pasti secondo quanto specificato in programma
- Visite ed escursioni di gruppo con guide parlanti italiano
- Tasse e percentuali di servizio
- Assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende:
- Tasse aeroportuali circa 400 euro a persona (da riconfermare all' emissione del biglietto)
- Visto d’ingresso: 30 USD in Vietnam e 35 USD in Cambogia
- Bevande e pasti non menzionati
- Mance e le spese di carattere personale
- Quota Iscrizione 95 euro a persona
- Tutto quanto non indicato nella voce "La quota comprende"

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

Vietnam

Abbigliamento: I tradizionali abiti vietnamiti sono molto essenziali e modesti. Gli uomini indossano magliette marroni e pantaloni bianchi. I copricapo sono solitamente semplici pezzi di tessuto drappeggiati intorno alla testa e le calzature consistono in modesti sandali.Per le cerimonie più formali a questo abbigliamento sono aggiunti due elementi: una lunga vesta con uno spacco su entrambi i lati e un turbante, di solito nero o marrone, fatto di cotone o seta. Queste tradizioni arrivano dall’epoca feudale, in cui vigevano severe regole comportamentali. Al popolo non era permesso indossare vestiti che non fossero neri, marroni o bianchi. Il giallo era il colore riservato al Re. Gli ufficiali di alto rango indossavano invece vesti color porpora e rosso, mentre il blu era riservato ai sottufficiali. Le giovani donne indossano corte magliette marroni chiaro abbinate a lunghe gonne nere. I loro copricapo consistono in turbanti neri. Per far sembrare più sottile la vita, esse allacciano, ben strette intorno a questa, lunghe strisce di tessuto rosa o viola. Nelle occasioni più formali, indossano invece un lungo vestito di seta a triplice strato, con spacco su entrambi i lati, chiamato "ao dai".Il primo strato è marrone chiaro, il secondo giallo ed il terzo rosa. A completare il tutto, le donne indossano in testa un elegante cappello conico di paglia, con incise sopra delle poesie, conosciuto come "non bai tho".

Il Tet: La festa più sentita in Vietnam è quella dell’anno nuovo, detta in vietnamita “il Tet”, cioè “la festa” per eccellenza. Si tratta dell’inizio dell’anno lunare, che cade ogni anno in un giorno diverso, un po’ come la nostra Pasqua. È il momento in cui emerge più che mai l’importante concezione vietnamita della famiglia, dell’universo e dei legami invisibili tra i viventi, gli antenati e le forze spirituali che animano il cosmo.
I riti del Tet iniziano con una cerimonia in onore degli dèi del focolare, che proteggono le case e le famiglie. Durante la notte, i ragazzi e le ragazze escono di casa per raccogliere un ramo di foglie nuove, simbolo di speranza, sperando di incontrare la persona dei loro sogni. Al loro rientro, compongono la prima poesia dell’anno.
In tutte le case, anche le più povere, la tradizione vuole che ci sia un ramo di pesco o di albicocco in fiore. La leggenda dice che il pesco, scoperto fra le montagne del Nord, ospita fra i suoi rami due divinità benevole, molto temute dagli spiriti maligni.

Le arti: Arte in vietnamita si dice My Thuat, che significa ”pratica della bellezza”. L’espressione artistica si manifesta attraverso la musica, la poesia, la danza, il teatro, la pittura, la scultura e l’architettura.
L’arte vietnamita è dominata sopra ogni cosa dalla poesia, che offre la massima testimonianza della cultura e dello spirito di questo popolo. Lo sviluppo della poesia è stato favorito da una lingua estremamente ricca, in cui ogni sillaba può essere pronunciata in sei toni diversi. Semplici frasi possono diventare versi, e pezzi di prosa possono trasformarsi d’incanto in canzoni.

Clima: A causa della sua estensione, il clima del Vietnam varia considerevolmente da nord a sud. I monsoni tropicali si hanno da maggio ad ottobre nel nord e nel sud del paese, e da settembre a gennaio lungo la costa centrale. Negli altri mesi il clima è secco.
Il sud del Vietnam presenta un clima tropicale umido, con tre stagioni distinte, una stagione umida tra maggio e novembre, con i mesi più piovosi tra giugno e agosto, una stagione secca e fresca tra dicembre e gennaio, e una stagione secca ma calda tra febbraio e aprile. I mesi in assoluto più caldi sono aprile e maggio. La media annua delle precipitazioni è attorno ai 2000 mm. Le temperature subiscono poche variazioni durante l'anno con medie che variano tra i 21°C e i 28°C.
La costa centrale del Vietnam ha un clima quasi rovesciato rispetto al sud, con la stagione delle piogge tra agosto e gennaio e la stagione secca tra febbraio e luglio. Le piogge sono più intense tra settembre e dicembre, annualmente la media delle precipitazioni è attorno ai 2000 mm. Gli altopiani centrali hanno un clima simile al sud, ma le temperature sono più fresche e in inverno sono possibili anche delle gelate.
Il nord del Vietnam ha un clima sub-tropicale diviso in due stagioni una fresca e umida tra novembre e aprile e una calda e molto piovosa tra maggio e ottobre. Annualmente la media delle precipitazioni varia tra i 1600 e i 2400 mm.
I tifoni sono possibili nel nord e nel centro del paese tra luglio e novembre.
La capitale Hanoi ha un clima monsonico tropicale umido, con caldo e piogge tra maggio e settembre, e clima più secco e fresco tra novembre e marzo. La quantità media annua di pioggia è di 1800 mm. Il mese più caldo dell'anno è luglio con una temperatura media massima di 33°C e una media minima di 26°C, mentre il più fresco è gennaio con una temperatura media massima di 19°C e una media minima di 13°C.
Il periodo migliore per un viaggio in Vietnam sono i mesi tra ottobre e aprile.


Passaporto e visto:  necessario il passaporto valido 6 mesi, in regola con le marche da bollo annuali, con almeno una pagina libera per ogni visto.
Per tutti e tre i paesi i visti si ottengono all’aeroporto di arrivo, previo invio presso i nostri uffici di tutti i dati del passaporto almeno 20 giorni prima della partenza.

Fuso Orario: + 6 ore rispetto all’Italia durante l’ora solare. + 5 ore quando è un vigore quella legale.

Vaccinazioni: Nessuna vaccinazione obbligatoria è richiesta al momento della stampa di questo catalogo. Si consigliano le normali precauzioni su cibo e acqua. Può essere utile, in accordo con il vostro medico di fiducia, una profilassi antimalarica. È utile portare con sè una scorta di medicinali contro dissenteria e infezioni intestinali.

Elettricità: 220/240 volts. È consigliabile munirsi di un adattatore per prese di tipo americano.

Cucina: Nei principali alberghi si serve la cucina internazionale. La cucina di Vietnam, Laos e Cambogia si può definire una variante più articolata di quella cinese: accanto al riso fanno la parte del leone il pesce ed i frutti di mare insaporiti da salse speziate. Evitare acqua non imbottigliata ed il ghiaccio.

Acquisti: In Vietnam e Laos si trovano interessanti oggetti di lacca e d’argento oltre ai caratteristici cappelli; in Cambogia gli acquisti si concentrano su pietre preziose e tessuti.

Cambogia

Religione: La religione ufficiale è il Buddhismo e la maggior parte della popolazione ne pratica la dottrina Theravada.

Lingua: La lingua ufficiale è il khmer. L'inglese sta velocemente diventando la seconda lingua del paese, superando così il francese, molto diffuso tra gran parte di coloro nati prima degli anni '70 del Novecento

Etnie: Circa il 90% della popolazione è di etnia cambogiana, discendente dagli antichi Khmer giunti dall'India del nord. La più grande minoranza etnica è formata dai vietnamiti (4%), che si trovano soprattutto nelle città lungo il fiume Mekong, a Nord di Phnom Penh. La Cambogia ospita poi circa 20 altre tribù culturalmente distinte, la maggior parte delle quali site nei distretti montagnosi del nord-est.

Cucina: Il riso è l'alimento principale della dieta cambogiana e il cibo per antonomasia. Il pesce, di regola proveniente dalle acque del Tonlé Sap e del Mekong, ne è un'altra parte importante, spesso sotto forma di zuppa con erbe varie. Diffusi anche i molti frutti tropicali locali, anche in insalata: mango, ananas, durian, banane. La cucina cambogiana è in genere piuttosto povera di grassi. Uno dei piatti nazionali khmer è l'amok, pesce d'acqua dolce cotto in una foglia di banano con latte e polpa verde di cocco e diversi aromatizzanti, tra cui il kroeung. Altro piatto diffuso in Cambogia sono delle tagliatelle di riso con salsa di noce di cocco. La bevanda nazionale è il te cinese, il caffè è servito in quasi tutti i ristoranti. Il vino è prodotto soprattutto col riso ed è diffuso fra le minoranze nella zona nord-orientali della Cambogia

Clima: Il clima è di tipo tropicale monsonico. La temperatura è abbastanza costante per tutto l'anno con una media di 25°C, è molto elevata l'umidità. Si distinguono due stagioni: quella piovosa che va da maggio ad ottobre, e quella secca tra febbraio ed aprile. Da novembre a gennaio c'è un periodo di transizione definito come la stagione fredda. E' questo il periodo migliore per visitare la Cambogia, il caldo non è troppo intenso e le piogge sono scarse.

Passaporto e visto: È necessario il passaporto valido 6 mesi, in regola con le marche da bollo annuali, con almeno una pagina libera per ogni visto. Per tutti e tre i paesi i visti si ottengono all’aeroporto di arrivo, previo invio presso i nostri uffici di tutti i dati del passaporto almeno 20 giorni prima della partenza. E' necessario portare con se una fotografia per ogni Paese da visitare.

Fuso Orario: + 6 ore rispetto all’Italia durante l’ora solare. + 5 ore quando è un vigore quella legale.

Vaccinazioni: Nessuna vaccinazione obbligatoria è richiesta al momento della stampa di questo catalogo. Si consigliano le normali precauzioni su cibo e acqua. Può essere utile, in accordo con il vostro medico di fiducia, una profilassi antimalarica. È utile portare con sè una scorta di medicinali contro dissenteria e infezioni intestinali.

Elettricità: 220/240 volts. È consigliabile munirsi di un adattatore per prese di tipo americano.

Acquisti: In Vietnam e Laos si trovano interessanti oggetti di lacca e d’argento oltre ai caratteristici cappelli; in Cambogia gli acquisti si concentrano su pietre preziose e tessuti.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!